Post

Il Martire - Una classe per il Glog (Hack)

Immagine
Secondo appuntamento con il Vecchio Carnevale Blogghereccio  a tema Religione . Questa volta proviamo a buttare giù una classe per il Glog Hack , un regolamento OSR gratuito e tradotto in italiano, che potete trovare  qui . IL MARTIRE Morirai o sarai sottoposto a pene corporali per avere testimoniato la tua fede senza mai abiurarla. Anche dopo che ti avranno messo a tacere, la tua testimonianza continuerà a vivere nel mondo. Punti ferita iniziali : For/2 (arrotondato per difetto) PF di classe : +3 Dado Danno : 1d4 Competenza nelle armi : flagelli Competenza nelle armature : VA1 Equipaggiamento iniziale : cilicio (VA1), flagello, ciotola per l'elemosina. A : Visione del martirio, Elemosina B : Autoflagellazione, Lodi del mattino  C : Sacro terrore, Miracolo, Preghiera della sera D : Martirio A: Visione del martirio Hai avuto una visione di quale sarà il tuo Martirio. Fino a quando non si verificheranno le stesse identiche condizioni, non potrai morire (non tiri mai sulla tabella

1d10 Ragioni per prendere il largo

Immagine
Per inaugurare la rubrica del Vecchio Carnevale Blogghereccio , che questo mese ha come tema " Il mare ", avrei voluto scrivere una piccola guida su come impostare una campagna "Saltbox", ovvero un Sandbox a tema marittimo. Purtroppo il poco tempo a disposizione mi ha permesso di svilupparne solo il primo, ideale, paragrafo: alcuni buoni motivi per imbarcarsi su una nave. Spero un giorno di riuscire a tornare sull'argomento e di scrivere questa guida che mi sta molto a cuore. "Fishing Boats with Hucksters Bargaining for Fish" - Joseph Mallord William Turner, 1837/38 1d10 Ragioni per prendere il largo (tira o scegli la ragione che preferisci, alcune di esse possono essere usate come agganci per future avventure) Una brutta storia di corna . Tua moglie/marito ti sta cercando e la sua famiglia ha risorse e informatori in ogni angolo dell’impero. Un intero oceano tra te e loro potrebbe essere un buon diversivo. O forse no. Labbra salate . Passeggiando sul

The GLOG Hack - Edizione italiana

Immagine
The GLOG Hack   è una versione alternativa del GLOG di Arnold K, scritta da Sam C di Enthusiastic Skeleton Boys . GLOG è l’acronimo di "Goblin Laws of Gaming", un regolamento OSR scritto da Arnold K di Goblin Punch . Arnold col suo gioco ha ispirato numerosi blogger che hanno contribuito ad espanderlo con versioni alternative (come questa), house rules e classi personalizzate, andando a creare nel tempo una vera e propria GLOGosfera in continua evoluzione. In The GLOG Hack, Sam ha preso la versione del GLOG di Skerples * e l'ha mescolato con la seconda edizione di The Black Hack . Poi ha aggiunto un pizzico di Into the Odd e ha frullato insieme tutti gli ingredienti per ottenere una bevanda meravigliosamente disgustosa: The GLOG Hack. Questa traduzione porta in Italia per la prima volta una versione del GLOG completa e giocabile, facilmente compatibile con qualsiasi prodotto Old School. E soprattutto gratuita. Scaricalo cliccando  qui Ingredienti principali - Meno matem

Terminus Radioso, parte 4.7 - Kersai Gishiga, cacciatore coriachi

Immagine
  Kersai è stato allontanato diversi anni fa dalla sua gente e ora si guadagna da vivere offrendo i suoi occhi e il suo fucile al miglior offerente. Nessuno conosce le ragioni dell'esilio di Kersai e i suoi problemi con la lingua imperiale non favoriscono certo la comunicazione. Ma la conoscenza approfondita della taiga e l’abitudine a non fare domande, fanno di lui una risorsa molto preziosa e contesa a Posidonia. Obiettivo: apprendere la lingua imperiale e diventare un cittadino rispettato. 1d6 dicerie: Kersai deve consegnare un fagotto alla vecchia Eke, presso la sua tribù nel cuore della taiga, a nord di Posidonia. Non può però avvicinarsi alla sua gente senza rischiare di essere ammazzato come un cane.  I mistici vorrebbero farne il più grande esploratore dell’abisso, ma Kersai sembra esserne terrorizzato, nonostante il fatto che il lago nero sia un luogo sacro e venerato dai coriachi. Kersai ha abbracciato la Tempesta, rinnegando gli antichi dei. Si dice che questa sia la cau

Terminus Radioso, parte 4.5 - Vladimir Kapustin, anarchico

Immagine
  Un anarchico Vladimir è un uomo che ha imparato ad arrangiarsi da solo, si guadagna da vivere facendo diversi lavori, più o meno leciti. E’ stato contadino nei campi ogm, operaio, costruttore di trappole per animali da pelliccia, pescatore di ostriche e ha praticato cento altri mestieri, anche meno nobili di questi. È in città da poco tempo, eppure tutti conoscono Vladimir e i suoi occhi tristi. Obiettivo: la rivoluzione. 1d6 dicerie: Vladimir deve raggiungere il kolchoz nella foresta ad ovest, ha bisogno di una scorta affidabile per attraversare la taiga. Promette in cambio una cassa di frutta e verdura non contaminata, coltivata dai cremisi del kolchoz. C’è sempre bisogno di uno specialista, di qualcuno che faccia il lavoro sporco. Vladimir ha esperienza da vendere e nulla da perdere. La Bandiera Nera lo considera una testa calda e Vladimir a sua volta non riesce ad essere completamente d’accordo con la linea politica della banda. Ma si stimano e si temono a vicenda. E a volte le l

Terminus Radioso, parte 4.4 - Marija Lasickene, detta l’Imenottera

Immagine
l’Imenottera L’Imenottera è una mendicante che si aggira giorno e notte per i vicoli di Posidonia, parlando da sola e rovistando tra i banchi del mercato in cerca di qualcosa da mettere sotto ai denti. Nonostante l’aspetto inquietante, i suoi occhi neri come il lago ne lasciano intravedere la bellezza d’un tempo, mai del tutto appassita. Obiettivo: impossibile da decifrare. 1d6 dicerie : Se avete bisogno d’informazioni sulla città cercate l’Imenottera, lei va ovunque, ascolta tutte le conversazioni e nessuno ha il coraggio di impedirglielo. Di giorno ronza attorno alla frutta marcia del mercato e di notte assorbe la luce dei lampioni. Si dice che Marija Lasickene appartenesse all’antica nobiltà della capitale imperiale e che sia stata allontanata dalla famiglia per evitare scandali. L’Imenottera parla con tutte le cose e comprende la loro lingua segreta. Più di una persona l’ha vista sussurrare al lago, in ginocchio nella neve, per poi tendere l’orecchio in ascolto. Per una moneta o u

Terminus Radioso, parte 4.3 - Leonid Anatol'evič Vološin, esploratore della gilda

Immagine
  Leonid Anatol'evič Vološin, esploratore Nonostante i suoi modi arroganti e gli improvvisi accessi d’ira, Leonid è considerato uno dei più quotati esploratori dell’anomalia, ed è tenuto in grande considerazione dalla gilda dei mercanti. Soprattutto per via della sua straordinaria resistenza alle radiazioni. Obiettivo: mettersi in proprio e scalare le gerarchie della gilda. 1d6 dicerie :  Leonid ha bisogno di rimediare una dose nei bassifondi, è l’unico modo per tenere a bada i suoi tremori. Ma questo deve restare un segreto. La gilda sta cercando di organizzare una nuova spedizione con a capo Leonid, ma i suoi compagni abituali sono devastati dalle radiazioni e c’è bisogno di forze fresche. Leonid è un uomo molto devoto. Quasi ogni giorno si reca alla centrale elettrica per pregare la Tempesta. Non date retta a quelle storie su Leonid Anatol'evič, non è davvero immune alle radiazioni. Provate a fare due chiacchiere con Julija Nikolaevna, la prostituta, giù nei bassifondi. Fate